Questo contenuto è disponibile anche in: Inglese Spagnolo

(Testo di Ryan Lategan – Foto Stephen Griffiths)

Ho avuto l’opportunità di entrare in contatto con Fred Bester, un pescatore subacqueo Protea che ha partecipato al campionato Euro Africano l’anno scorso. Un vero sportivo e un vero gentiluomo del mare … . Di recente ha pescato un bellissimo Marlin nero e ho avuto la fortuna di ascoltare la sua storia.

La partenza e il l’incontro con il Marlin

Fred: “Domenica Gary, Stephen, Jacques e io ci siamo preparati per immergerci nelle 5 Mile Banks, Struisbaai, appena al largo della punta più meridionale dell’Africa. La corrente era forte e l’acqua era viola con un termoclino che stava arrivando. Ero a circa 40 metri di distanza quando ho sentito Jacque urlare “Marlin, c’è un Marlin che viene dalla tua parte”.
A non meno di 20 metri, un marlin si dirigeva dritto verso di me. Mi sono tuffato e ho nuotato per intercettarlo 5 metri sotto la superficie.

La cattura

Ho preso la mira con mio roller della Rob Allen da 1 m con un colpo che ha colpito il Marlin proprio dietro l’occhio. L’asta è passata e l’aletta si è aperta assicurando la presa. Sembrava che il pesce fosse sbalordito o non fosse a conoscenza della situazione. Ho urlato per avere una boa che Gary mi ha fornito. Dopo una piccola lotta, sono riuscito ad attaccare la clip alla boa di 6 litri. Gary mi ha fornito un altro arbalete per proteggere il pesce. Mi sono tirato lungo la linea della boa e sono riuscito a scoccare un secondo colpo nella ha colpito il Marlin nella parte posteriore della testa. Sono riemerso e con mio orrore ho visto Jacques appeso alla cima della boa. Nelle storie raccontate sui Marlin persi, questo di solito accade poco prima del cedimento dell’attrezzatura. Gli ho cortesemente chiesto di rilasciare la linea, che in tutta onestà lui stava tenendo solo per cercare di aiutare. Con un’asta passante e una profondamente penetrata ti rendi conto che la cattura era oramai alla portata. Dopo un sacco di nuoto e il recupero delle linee ero a 10 metri dal pesce. Era illuminato nel più vivido blu e viola, qualcosa che si trova solo nell’oceano. Con la coda dell’occhio ho visto Gary prendere la mira con attenzione e terminare la lotta posizionando l’asta nel posto giusto.

Fred Bester and Gary Williams
Fred Bester e Gary Williams con il grande black Marlin

La conclusione e la donazione per carità

Mentre mi allungavo in acqua toccando questa magnifica creatura, non potei fare a meno di pensare a quanto avrei voluto lasciarlo andare in modo che potesse nuovamente nuotare. Mi sono educato all’impatto di ciò che sto facendo e mi sento a mio agio con le mie scelte. Avevo solo bisogno di prendere un Marlin nella mia vita e questo è stato davvero memorabile.

Fred Bester with the great black Marlin

Fred Bester con un grande black MarlinIl pesce è stato distribuito ad amici e parenti e 80 kg di carne sono stati consegnati a casa per portatori di handicap dove è servito come parte di 3 pasti di tutti.

Vista da vicino di Fred Bester con il black Marlin
Fred Bester and Gary Williams on the boat after the successful catch
Fred Bester e Gary Williams sulla barca dopo la cattura di successo

Grazie a Gary, Stephen e Jacques.”