Questo contenuto è disponibile anche in: English (Inglese) Español (Spagnolo)

Stjepko Kesić (Cressi) ha vinto il suo primo titolo come campione nazionale croato. Il campionato di due giorni si è svolto nell’area di Pelješac ed è stato organizzato da due club: Periska Ploče e Peliška Jedra Orebić.

Giorno 1

Kesić era già primo nella prima giornata con 38325 punti. Alle sue spalle il giorno 1, ma con un grande margine, c’era Mate Barešić (Dive In) con 24620 punti e il terzo era Marijan Perčinić (Dive In) con 17230 punti.

Nel primo giorno diciotto pescatori in apnea e due atlete hanno pescando nella parte nord di Pelješac, e anche se questa è una zona molto profonda sono usciti molti bei pesci. Kesić ha catturato 30 pesci – 10 corvine, 9 saraghi, 9 musdele, un sarago e una murena.

2019 Croatian Championship podium: 1° Kesic 2° Buratović 3° Barešić

Baresic aveva sul suo portapesci 10 corvine, 3 saraghi, uno scorfano rosso, un grongo, una musdela e un tordo.

Mate Baresic giorno 1

Per il terzo posto Perčinić ha portato 6 corvine, 2 saraghi, 2 musdele, uno scorfano rosso e un tordo.

Marijan Percinic giorno 1

“Durante il primo giorno ho catturato tutto ciò che ho visto. Il piano era di 25 pesci e 2 cernie, ma nessuna delle miei cernie era al suo posto. Il maltempo del giorno precedente ha avuto un grande impatto e le cernie si erano mosse. Per tutte e cinque le ore ho pescato tra i 33 ei 37 metri ”, ha dichiarato Stjepko Kesić.

Solo due cernie sono uscite il primo giorno, la più grande è stata catturata da Danijel Pizentić (XT Diving Pro) ed era 3530 grammi. Il cosa interessante è che solo Pizentić ha catturato una cernia in entrambi i giorni.

Danijel Pizentic giorno 1

Il maltempo il giorno prima della competizione ha influito anche sulle condizioni del secondo giorno nella zona sud. Non sulla visibilità, dato che questa era buona in entrambi i giorni, ma sul comportamento del pesce, in quanto questo si muoveva molto e alcuni punti dove normalmente c’era un gran numero di pesci erano vuoti. Al mattino nessuno poteva immaginare che alla fine si sarebbe avuta una situazione molto interessante. Kesić è andato in cerca di cernie, ne ha prese una più piccola e poi si è spostato sul posto dove ce n’era una grande di oltre 20 chili.

“L’ho trovata è sparata, e la cernia è uscita facilmente dalla tana. Pensavo che non sarebbe stato un problema portarla in superficie, ma a metà strada la ho persa e si è nascosta. Lo spot era a 38 metri. Mi sono tuffato altre dieci volte per trovarla, ma l’acqua era diventata torbida in quel punto. Ho perso un’ora preziosa con questa cernia ”, ha spiegato Kesić.

Dopo cinque ore Kesić aveva due cernie, la più piccola di 3230 grammi e una cernia bianca di 4695 grammi, una musdela, un tordo e 6 saraghi, per un totale di 19580 punti.

Giorno 2

Stjepko Kesic giorno 2

Una fantastica cattura il secondo giorno è stata fatta da Antonio Buratović (Dive In), un pescasub di Hvar che è tornato a competere in Nazionale dopo un paio d’anni. Buratović ha catturato due cernie di 19150 e 13270 grammi, 4 saraghi, 3 tordi, una musdela e un tordo marrone. In totale ha guadagnato 39820 punti.

Antonio Buratovic giorno 2

Terzo è stato Danijel Pizentić con 12805 punti. Ha catturato una cernia di 3530 grammi, 2 saraghi, una corvina, un tordo e uno scorfano rosso.

Danijel Pizentic giorno 2

Classifica finale

Kesić era molto nervoso durante la pesatura e il suo barcaiolo Mario Bakotić-Zile ancora di più. Alla fine Kesić ha vinto davanti a Buratović con un vantaggio del 6,25%. Il terzo si è concluso l’anno scorso il campione Mate Barešić e Danijel Pizentić con una quarta posizione ha ottenuto il suo miglior risultato sui cittadini. Per Stjepko Kesić il titolo è un grande sollievo dato che è stato cinque volte nella sua carriera al secondo posto.

“Ero un po ‘spaventato prima del secondo giorno perché sapevo che Buratović aveva alcuni posti molto carini pieni di pesci nella parte della zona in cui avevo deciso di non andare affatto, perché contavo che 15 posti con le cernie sarebbero stati sufficienti catturarne due grandi. Alla fine i miei due erano piccoli e uno grosso che ho perso. Ho avuto informazioni che Buratović aveva catturato grandi cernie e pesci più carini e questo mi ha reso nervoso. Alla fine il titolo mi è venuto in mente. Voglio ringraziare di cuore il mio barcaiolo Zile perché è stato con me in tutti questi anni ed era più nervoso di me. Sono anche grato alla mia famiglia e al mio sponsor Cressi ”, ha affermato Kesić.

2019 Croatian Spearfishing Championship standings