Questo contenuto è disponibile anche in: Inglese Spagnolo

La Semana Master ciutat de Palma 2020, il tradizionale campionato internazionale di pesca subacquea organizzato da FBDAS, Federac Balear de Actividades subacuaticas, sarà ricordato per l’incredibile trionfo del team Beuchat con Daniel Gospić, Oscar Cervantes e Pedro Carbonell, ma anche per la vittoria netta e per seconda volta di fila del titolo di “Maestro” da parte di Giacomo De Mola.

Semana Master ciutat de Palma 2020 – Cervantes Gospic Carbonel

Beuchat ha vinto la 4 ° edizione della CMAS Brands Cup con 43 incredibili pesci di fronte al Team Pathos con Giacomo De Mola, Oscar Lopez Martin, Kostas Makris e Mirco Ominetti, che hanno ottenuto ottime catture.

Semana Master ciutat de Palma 2020 – Giacomo De Mola vince il Master

CMAS Women’s World Cup

Per la seconda volta la FBDAS ha organizzato alla Semana Master la Coppa del Mondo femminile CMAS, la competizione individuale per le donne che partecipavano alla gara, dove Malen Sart Bonin ha vinto per il secondo anno consecutivo tra sei concorrenti.

Malen Sart Bonin vince la Women Cup Semana Master ciutat de Palma 2020

Malen in cinque ore di competizione ha catturato 8 pesci, sei specie diverse, per un totale di 11685 punti.

Ainhoa ​​Abellan Lopez (Salvimar) ha catturato quattro pesci, due specie diverse per un totale di 5215 punti, e Marina Helluin dalla Francia ha concluso al terzo posto con quattro pesci, due specie diverse e 5165 punti.

Podio Women Cup

CLASSIFICACIO_ CMAS FEMENINO 2020

XIX Master

10 pescasub spagnoli, italiani e francesi hanno partecipato al XIX° Master della Semana Master ciutat de Palma. Il secondo titolo Master di Giacomo De Mola è stato vinto dal campione italiano con 26.110 punti, davanti allo spagnolo Miguel Angel Oliver (Salvimar) (18.530 punti) e Xavier Blanco Pastor (Mares) (17.190).

Podio del Master: da sinistra a destra Blanco (Mares), De Mola (Pathos), Oliver (Salvimar)

Il pesce più grande di De Mola è stata una cernia di 5195 grammi, poi un’altra cernia dorata, due scorfani rossi, due congers, due murene e un John Dory. In totale erano 9 pesci, 5 specie e 2 coppe.

De Mola con una fantastica cernia

Miguel Angel Oliver ha concluso secondo e ha catturato 13 pesci e 8 specie, dove il pesce più grande è stato uno scorfano rosso di 890 grammi.

Xavier Blanco Pastor ha catturato 10 pesci, sei specie e ha chiuso una coppa. Il pesce più grosso è stato uno scorfano rosso di 1030 grammi.

CLASSIFICACIO_ MASTER 2020

Quarta CMAS Brands Cup

Quest’anno a Palma, in occasione della Semana Master, tutti erano molto entusiasti in occasione della pesatura della IV CMAS Brands Cup.

Semana Master ciutat de Palma 2020 – Podio Brands Cup

Al momento della consegna del pesce è arrivato il Team Pathos con Giacomo de Mola, Oscar Lopez Martin, Kostas Makris e Mirco Ominetti. Hanno presentato tre grandi cernie, una bianca e due bruna, un grande muggine e un grongo.

Pescato della Pathos alla Brands Cup

Poi  sono arrivati Daniel Gospic, Oscar Cervantes e Pedro Carbonell del team Beuchat, con solo una cernia bruna e una quantità incredibile di altri pesci, ma più piccoli.

Era chiaro però che anche con tre cernie il Team Pathos non aveva abbastanza punti per vincere quest’anno.

La squadra di Beuchat aveva 43 pesci con sette specie diverse e nove coppe, per un totale di 79065 punti.

“Pensavo che avessimo buone possibilità di vincere, ma non con una così grande differenza di punti”, ha dichiarato Oscar Cervantes.

Gospic e Cervantes hanno pescato da soli, poiché Carbonell era il barcaiolo (un supporto molto speciale ed esperto per la coppia della Beuchat), e hanno catturato una cernia bruna di 8875 grammi, sei saraghi, sette tordi, 11 musdele e 15 scorfani. Il totale è stato di poco sopra i 41 kg di pesce.

Cervantes Carbonell Gospic vincitori della Brand Cup

“Nella zona della competizione siamo stati solo due giorni e per un paio d’ore perché stavamo cercando in profondità e volevamo farlo lentamente per evitare problemi di  decompressione. Siamo andati ai punti che aveva Oscar e abbiamo rapidamente concordato la tattica, perché non avevamo una grande cernia con cui potevamo competere, e avevamo poco tempo per andare a cercarne di grandi. Quindi abbiamo deciso di prendere 15 scorfani perché erano belli grossi e sapevamo dove ce ne erano molti, e abbiamo anche controllato alcuni dei punti in cui c’erano tordi, saraghi e musdele. Avevamo due cernie più piccole, circa quattro kg, mescolate con alcuni pesci , mentre a 50 metri dove c’erano due cernie più grandi che abbiamo considerate abbastanza “sicure”. Abbiamo raccolto tra due e quattro pesci quasi in ogni punto, perché ci siamo uniti per non perdere tempo, uno a sinistra e uno a destra come concordato e quindi abbiamo fatto un uso molto migliore dei nostri spot e del tempo. Da qualche parte a metà competizione, quando abbiamo avuto a carniere 20 pesci e abbiamo visto che non c’erano le cernie, siamo andati in nel punto profondo a – 50 metri. Oscar si è tuffato per primo, ha catturato una cernia più grande, io per secondo e ho trovato la cernia più piccola, l’ho colpita, ma l’aletta dell’asta non si è aperta e la cernia è riuscita a sfilarsi. Abbiamo catturato un paio di pesci a – 34 metri e tutto il resto tra – 38 e – 43 metri. Non abbiamo mai pescato in acque poco profonde”, ha spiegato Daniel Gospic.

Gospic e Cervantes hanno calcolato che le catture sarebbero state sufficienti per vincere, indipendentemente da ciò che il Team Pathos aveva ottentuto in tre.
“Un altro pescasub in queste profondità non è realmenete un aiuto perché per esempio noi abbiamo lavorato in due e il terzo sarebbe stato un peso. Pathos ha lasciato uno degli pescasub nella zona costiera, quindi sono tornati a prenderlo, e hanno perso tempo, mentre noi vedevamo che andavamo sempre più veloci con il nostro modo di pescare. A parte la cernia perduta, non abbiamo avuto un singolo fallimento, abbiamo fatto tutto perfettamente “, ha aggiunto Gospic.

Tre anni fa, Gospic ha salutato le competizioni a livello internazionale e nazionale durante il suo ultimo campionato euro-africano a Lussino, quando ha vinto la medaglia d’oro. Ora ha deciso di chiudere il capitolo di tutte le altre competizioni con questa maestosa vittoria a Maiorca.

“Dani Gospic è un grande pescasub e non so come affronterò la Semana Master senza di lui. Certamente non sarà lo stesso nel mondo delle competizioni”, ha commentato Oscar Cervantes.

Ciò che Gospic e Cevantes hanno fatto alla Semana Master 2020 è meglio descritto dal loro barcaiolo molto speciale, la leggenda della pesca subacquea Pedro Carbonell, ex campione del mondo, euroafricano e spagnolo.

“Posso assicurare che non ho mai visto nulla di simile prima, due mostri dentro e fuori dall’acqua. Senza alcun dubbio. Grazie amici miei”, ha detto Pedro Carbonell.

La cernia più pesante del Team Pathos è stata di 13795 grammi più altri 15 pesci con 8 specie e 4 coppe. In totale Pathos ha ottenuto 64300 punti.

La terza squadra nella Brands Cup era Cressi con Joe Luis Fernandez, Juan Ramon Perez e David Fernandez Montero, molto indietro con 29.150 punti. Alla pesatura avevano 21 pesci, 7 specie e 2 coppe.

MARCAS 2020

Fifth CMAS World Cup for Nations

Per la prima volta nella Coppa del Mondo per nazioni la Spagna non ha vinto. Ciò in concomitanza di un grande cambiamento nel comitato di pesca subacquea FEDAS, dove dopo il nuovo anno tutti i vecchi membri sono andati via e sono stati sostituiti con nuovi. Tra i vecchi membri c’era l’ex capitano della nazionale, Andres Sureda Milan. Il nuovo capitano è l’ex campione del mondo ed euroafricano e quattro volte campione nazionale Pepe Vina. La competizione a Maiorca è stata la prima competizione ufficiale per le nuove persone nel Comitato.

Semana Master ciutat de Palma 2020 – La Francia vince il World Cup for nations

Eugene Guillaume, Aurelien Bouzon e Stephan Buisson dalla Francia hanno vinto la Coppa del Mondo con 39240 punti.

La squadra francese aveva 26 pesci, cinque specie diverse e quattro coppe. Il pesce più grande era una cernia scura di 3675 grammi.

La Spagna con Cesar Bustelo, Xavier Blanco Pastor e Jacobo Garcia ha concluso al secondo posto. Il loro pesce più pesante era un pesce azzurro di 4475 grammi e ne avevano 16 in più, dieci specie in totale e una coppa per un totale di 32315 punti.

Team Spagna

Terza era la Grecia con Vlachos, Konstantinos e Kambanis. La Grecia ha presentato un pescato toale di 15 pesci e 10 specie diverse per un totale di 23020 punti.

Squadra Greca
Eugene Guillaume, Aurelien Bouzon e Stephan Buisson (France) vincono World Cup for Nations

NACIONES 2020

XX° Open Ciutat de Palma – IX° Memorial Sebastià Carbonell

Si prevedeva anche una grande battaglia sulla pesatura per Open in quanto alla consegna delle catture era impossibile prevedere chi avrebbe battuto un pescato del Blausub Team con Guillem Miralles, Xisco Rayo e Manuel Perez. Hanno immediatamente mostrato due grandi cernie, ma altre 32 squadre avevano già pescato nelle borse.

Blausub Team with Guillem Miralles, Xisco Rayo and Manuel Perez
Team Casa Calico III (Pathos): brothers Carlos and David Martorell and Juan Campins win the Open Cup

Alla fine il Team Casa Calico III (Pathos) ha vinto davanti al Blausub Team.

I fratelli Carlos e David Martorell e Juan Campins hanno presentato pesando 28 pesci, 11 specie diverse e due tazze per 38725 punti. Il Team Casa Calico III non aveva una grande cernia, il pesce più pesante era un pesce balestra grigio di 1325 grammi.

Team Casa Calico III (Pathos) Brothers Carlos and David Martorell and Juan Campins after weighing

Alla fine il Team Casa Calico III (Pathos) ha vinto davanti al Blausub Team.

I fratelli Carlos e David Martorell e Juan Campins hanno presentato pesando 28 pesci, 11 specie diverse e due tazze per 38725 punti. Il Team Casa Calico III non aveva una grande cernia, il pesce più pesante era un pesce balestra grigio di 1325 grammi.

Open Cup podium

La terza squadra all’Open era il Team C.A.S.A. con Ayoze Alonso, David Hernandez e Jaime Heras. Alla pesatura avevano 24 pesci, otto specie diverse e due tazze per 33860 punti.

Tutti i pesci catturati a Semana Master sono stati devoluti, come regola europea per le specie catturate in competizioni sportive, per beneficenza, in questo caso all’organizzazione SOS Mamas.

Quest’anno Semana Master è stato dedicato a Juan Ramon Reus, ex atleta e membro della squadra nazionale spagnola.

OPEN 2020