Questo contenuto è disponibile anche in: English (Inglese) Español (Spagnolo)

Pathos Falco è la maschera frameless per immersioni in apnea e pesca subacquea profonda, presentato da Pathos per avere un volume interno estremamente basso e un’eccellente visibilità. Il materiale siliconico antiallergico ultra morbido offre resistenza, comfort e lunga durata.

Pathos Falco maschera

Il telaio

La maschera Pathos Falco, ha il design avanzato frameless, che unisce lenti, telaio e facciale. La Pathos Falco differisce tuttavia da altre maschere frameless, in quanto non ha una struttura rigida che collega le due lenti, ma ha in realtà un rinforzo del facciale ispessito nella zona centrale, tra gli occhi nella parte superiore del naso. Ciò determina la possibilità che la maschera si fletta centralmente.

In generale, la soluzione frameless offre generalmente vantaggi per la riduzione del volume interno e un migliore campo visivo, in quanto il sistema riduce la distanza tra le lenti e gli occhi. Tuttavia, tale soluzione può generare maggiore appannamento sulle lenti, poiché il sistema di produzione determina che le particelle di silicone del facciale si depositino sulle lenti e talvolta tali particelle vengono addirittura assorbite dal vetro caldo delle lenti, che si espande e i cui “pori” sono più ricettivi alle particelle di silicone. Inoltre, tale soluzione richiede, per quei pescasub che hanno bisogno di lenti correttive e non usano lenti a contatto, di un trattamento speciale con incollaggio delle lenti da vista all’interno delle lenti principali, una soluzione piuttosto costosa. Quindi, in generale, le maschere frameless, come indicato anche da Pathos, sono più indicate per l’apnea profonda e la pesca subacquea. Per la pesca subacquea profonda ma un design tradizionale smontabile Pathos offre la Maschera Micro , mentre per profondità inferiori Pathos indica la Maschera Med.

Le lenti

Le lenti della maschera Pathos Falco non hanno dimensioni particolarmente grandi, questo per avere un design compatto che aiuta a ridurre al minimo il volume interno. Le lenti per la precisione hanno dimensioni di 50,1 x 52,7 mm esternamente, mentre internamente questi valori diminuiscono leggermente (48,1 x 50,7 mm), poiché il bordo interno del faccciale sulle lenti è più spesso. Tuttavia, questo dovrebbe funzionare comunque bene con una vista che dagli occhi si estende radialmente in avanti in una vista prospettica.

Pathos Falco misure delle lenti

Il facciale

Il facciale della maschera Pathos Falco è una soluzione in silicone morbido, opaco esternamente e lucido internamente, disponibile nero, marrone e verde. Come anticipato, il facciale ha un design speciale in quanto la parte centrale nella parte superiore del naso è decisamente ispessita, generando una struttura più dura, che in qualche modo sostituisce il singolo telaio nel collegamento delle due lenti, determinando così la flessione centrale della maschera.

Pathos Falco dettagli

Il facciale della maschera Pathos Falco ha buone dimensioni del profilo (12,0 x 9,9 mm), anche se mantiene un design compatto, in modo da adattarsi meglio al viso del pescasub.

Pathos Falco misure del facciale
Pathos Falco dettagli
Pathos Falco profilo del facciale

Collegamento fibbia – facciale

La fibbia è collegata al facciale con una connessione morbida integrata con il facciale stesso. Questa connessione è morbida e si adatta al meglio a una struttura, come spiegato, non particolarmente rigida centralmente. Tuttavia, questa soluzione nel tempo potrebbe essere un po’ debole. Ad ogni modo, in generale, la maschera Pathos Falco non deve essere stretta troppo quando viene indossata.

La fibbia ha una struttura leggera, con un design a doppia fascia. Il regolamento della fibbia è micrometrico, con un sistema facile e veloce da usare basato su due pulsanti uno superiore e uno inferiore da premere contemporaneamente.

Pathos Falco sistema di regolazione della fibbia

 

Pathos Falco connessione fibbia facciale

Misura del volume interno

Ancora una volta abbiamo proceduto, come per le precedenti maschere testate, con la misura del volume interno della maschera, utilizzando la testa standard di un manichino di polistirolo e una siringa graduata da 60 ml. Con due misure effettuate, il valore medio del volume interno del Pathos Falco è stato relativamente buono, ma non tra i migliori, e pari a 108 ml (108 cc). In tali misure si deve considerare che il margine di errore può essere comunque di + -2 ml.

 

Campo visivo

Pathos Falco field of view

La maschera Pathos Falco ha un buon campo visivo considerando le piccole lenti utilizzate, forse con un piccolo limite nella direzione esterna inferiore delle lenti (sud-ovest per l’occhio sinistro nell’immagine). I valori sono i seguenti: Nord: 70, Nord-Est: 75, Est: 65, Sud-Est: 65, Sud: 55, Sud-Ovest: 50, Ovest: 65, Nord-Ovest: 75, per il miglior rapporto tra tutte le maschere misurano fino ad ora, con un valore finale pari a 520.

Conclusioni

Pathos Falco è una maschera molto compatta, con un buon equilibrio tra riduzione del volume interno e ottimizzazione del campo visivo, senza però raggiungere l’eccellenza in nessuno dei due valori. La parte centrale flessibile della maschera è piuttosto unica e potrebbe adattarsi meglio o peggio delle maschere rigide del telaio, quindi potrebbe essere un test importante da fare quando si verifica la maschera migliore per il nostro viso. A proposito, come diciamo sempre, l’adattamento della maschera al nostro viso è l’elemento chiave rispetto a queste misurazioni e analisi che proponiamo nel Super Test. Solo tra le maschere che si adattano bene a noi i parametri che stiamo indicando potrebbero essere la ragione per scegliere una maschera invece di un’altra.

Per leggere l’elenco completo delle maschere testate clicca qui.