Questo contenuto è disponibile anche in: Inglese Spagnolo

(di Giovanni Metafuni)

Design esterno

La prima impressione esteriore fuori dall’acqua delle pinne XT Diving Pro T4 è buona, con un design classico e con pochi inutili dettagli di marketing. La flessibilità delle pinne XT Diving Pro T4 fuori dall’acqua denota la loro mescola molto morbida pur mantenendo un buon ritorno reattivo.

Acqua medio bassa 

Testate in tutte le condizioni meteorologiche e marine, sia nei trasferimenti in superficie, in acque da basse a medie ed infine profonde, le pinne XT Diving Pro T4 si sono sempre comportate bene, ma le qualità sono esaltate nelle immersioni medie e poco profonde. I trasferimenti in superficie sono buoni e performanti anche con correnti elevate e, su questo aspetto, sono rimasto davvero sorpreso. Il calcio è comodo e non affatica gli arti anche dopo molto tempo. In acque poco profonde, sono davvero spettacolari e adatte all’uso negli spazi più angusti e nelle imboscate.

Immersioni da medie a profonde

Nelle immersioni medio-profonde anche se le XT Diving Pro T4 sono progettate con pale corte, si sono comportate molto bene mantenendo una buona accelerazione e stacco dal fondo ottimo, con una discreta velocità di risalita (50-52 m / minuto).

Conclusioni

Insomma, un ottimo paio di pinne per ogni possibile utilizzo e migliori prestazioni da zero a -20 metri.